Letto

Nell’intervista con l’art director Enrico Cesana abbiamo visto come è cambiata la concezione della camera da letto da luogo della casa dedicato esclusivamente al sonno a spazio funzionale della casa, dove svolgere diverse attività. Per realizzare il nostro nuovo letto abbiamo deciso di affidarsi alla creatività di un giovane designer di origine francese ma italiano di adozione: Samuel Accoceberry. Samuel ha interpretato questo nuovo stile di vita e questa nuova interpretazione del design “funzionale” ideando SANDI.

Perchè SANDI?

a testata: semplice ma anche complessa e accogliente è contraddistinta dal gioco dei tagli grafici e dalle cuciture.
Sandi non è solo un letto su cui dormire. E’ un mondo che ti accoglie come un abbraccio.
Samuele Accoceberry.

Sandi nasce dalla volontà di creare un letto accogliente e generoso, caratterizzato da una testata strutturata come un assemblaggio di cuscini ripiegati su loro stessi. Un’idea semplice, che allo stesso tempo dimostra tutto il sapere tecnico e l’esperienza Dorelan riguardo la lavorazione e l’imbottitura.

Il nome omaggia una figura ricorrente nel folklore, nei racconti e  nelle fiabe di tanti popoli (Le marchand de sable francese o il Sandmann nei Paesi nordici) che, secondo la tradizione, arriverebbe all’inizio di ogni notte per far addormentare i bambini, coprendone gli occhi con della sabbia magica.

Samuel Accoceberry portraitChi è Samuel Accoceberry?

Nato a Bordeaux, lavora e vive a Parigi. Dopo la laurea a l’Ecole Nationale Supérieure d’Art de Nancy, nel 2000 entra a far parte del  Advanced Design Department di Alcatel. Dal 2001 al 2004 ha collaborato con alcuni studi di architettura e design milanesi tra cui Antonio Citterio & Partners, Rodolfo Dordoni e Paolo Zani. Nel 2004, ritorna a Parigi  e fino al 2010 lavora come design-manager per Arik Lévy. Contemporaneamente inizia a sviluppare progetti propri e nel 2008 inizia a collaborare con ALKI, ricevendo per due anni consecutivi il Red Dot Design Award. Nel 2010, apre il suo studio e lavora come designer e direttore artistico per vari marchi. Riceve nel 2013 le Grand Prix de la Création de la Ville de Paris. Insegna anche il design a l’Esad Orléans, Strate Paris e all’Ecole Nationale Supérieure d’Art de Nancy. Ha collaborato, tra gli altri, con Alki, Bosc, Roche Bobois, Chevalier Edition, Aeroport de Paris, JCDecaux, La Boite Concept, Staub, Orange, Augmented Acoustics, Carmenes.

Scopri di più su Sandi sul sito Dorelan.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnati con *

CONTENUTI ESCLUSIVI NEWSLETTER

Ricevi gli aggiornamenti dal nostro blog

Ho letto ed accetto l'informativa sulla privacy.