Insonnia: il nemico del tuo buon riposo!

0

Torna sul Blog Dorelan l’atteso appuntamento con gli approfondimenti della nostra Esperta del Sonno, la Dottoressa Sara Marelli del Centro di Medicina del Sonno dell’Ospedale San Raffaele di Milano.

Con questo post apriamo una serie di approfondimenti tutti dedicati al tema dell’insonnia, il più comune e insidioso tra i disturbi del sonno.

Data la vastità è l’interesse dell’argomento, lo affronteremo infatti in più capitoli: in questa prima occasione cercheremo essenzialmente di capire cosa sia e chi colpisca l’insonnia, mentre negli appuntamenti che seguiranno ci occuperemo delle cause che ne favoriscono l’insorgere, delle conseguenze che l’insonnia porta a chi ne soffre, e del come prevenirla, affrontarla e combatterla.

Buona lettura!

Che cos’è l’insonnia?

L’insonnia viene definita secondo ICSD-2 (la seconda edizione della Classificazione Internazionale dei Disturbi del Sonno – International classification of sleep disorders, a cura dell’American Academy of Sleep Medicine) come “Disturbo caratterizzato da difficoltà d’inizio, durata, mantenimento o qualità del sonno, pur in presenza di adeguate condizioni che favoriscono il sonno, e che presenta diverse conseguenze diurne strettamente correlate al sonno notturno disturbato”.

In particolare si distinguono tre tipi di insonnia: quella iniziale che consiste nella difficoltà ad addormentarsi, quella centrale caratterizzata da frequenti risvegli durante la notte e quella terminale che si manifesta con un risveglio precoce mattutino.

Tutti questi tipi di insonnia inducono in chi ne è colpito la sensazione di una scarsa qualità e quantità del sonno, causando spesso durante la veglia una serie di malesseri psico-fisici quali irritabilità, spossatezza, mancanza di attenzione, dolori articolari – fenomeni che senza dubbio incidono pesantemente sullo stato di benessere psico-fisico generale della persona.

Insonnia: semplice disturbo o patologia?

L’insonnia può avere una durata molto variabile nel tempo a seconda del soggetto che ne è colpito e delle cause che ne favoriscono l’insorgere: si fa infatti differenza tra insonnia situazionale, ricorrente e persistente.

La prima (insonnia situazionale) si manifesta essenzialmente in un singolo episodio, non di rado della durata di più notti, e spesso è legata a situazioni di stress “situazionale”, quali un esame, un lutto, un cambiamento radicale nelle abitudini di vita, oppure a stress prolungati fisiologici (ad esempio una grave malattia o cambiamenti repentini di fuso orario).

Una volta venuta a mancare la causa scatenante, l’insonnia situazionale generalmente scompare senza lasciare segni se non quelli di una normale privazione del sonno.

L’insonnia ricorrente è caratterizzata da tempi più lunghi, dell’ordine di un mese o poco più, e generalmente si manifesta con un decorso intermittente, nel quale a brevi periodi di notti disturbate si alternano situazioni di sonno regolare.

Col tempo la situazione tende a tornare alla normalità – sebbene non siano da escludersi delle ‘ricadute’ a distanza anche di anni – mentre sotto l’aspetto fisiologico durante il periodo in cui il disturbo si manifesta chi ne è colpito accusa sensazioni di malessere diffuso e forte disagio psicologico.

Chi non è così fortunato da tornare ad una situazione di normalità del ciclo sonno-veglia sono coloro i quali soffrono di insonnia persistente o cronica, che accompagna negli anni chi ne è colpito causando gravissime conseguenze per la salute.

In questo caso il disturbo diventa una vera e propria patologia, e necessita di supporto medico specialistico e di adeguate terapie che possono essere fornite nei Centri di Medicina del Sonno.

Interessante è notare come l’insonnia persistente possa variare tipologia nel tempo: nelle prime fasi generalmente si manifesta come insonnia iniziale, per poi trasformarsi spesso in centrale o tardiva e continuare poi ad oscillare nel tempo tra le tre fasi.

L’incidenza dell’insonnia sulla popolazione

Non è facile dire con precisione quante siano le persone che soffrono d’insonnia: certo non mancano gli studi e le ricerche sull’argomento, ma è difficile raffrontare i dati in quanto spesso gli specialisti li hanno raccolti sulla base di teorie e definizioni diverse del disturbo.

Dovremmo accontentarci quindi di capire gli ordini di grandezza del fenomeno, e soprattutto di farci un’idea piuttosto precisa della sua distribuzione geografica.

Già nel lontano 1978 la prestigiosa società demoscopica americana Gallup rendeva pubblici i dati di un sondaggio secondo il quale il 95% degli americani aveva sofferto almeno una volta nella vita di insonnia.

Secondo gli esperti italiani nel nostro paese sono circa 12 milioni le persone che lamentano problemi di insonnia, e di questi 12, almeno 4 milioni ne sono afflitti nella sua forma cronica!

Ciò che mette d’accordo tutti gli studiosi è la lettura socio-geografica dell’incidenza dell’insonnia: com’è intuibile, essendo questa legata a filo doppio allo stress e a uno stile di vita frenetico, le società cosiddette ‘occidentali’ ne risultano colpite in maniera decisamente più forte rispetto a quelle orientali, nell’ordine spesso della decina di volte in più!

Queste prime e semplici informazioni sono già più che sufficienti per mostrarci quanto il fenomeno dell’insonnia sia davvero ampio e diffuso, e come sia quindi fondamentale dotarsi di informazioni e strumenti per prevenirlo e contrastarlo efficacemente.

Uno stile di vita sano e regolare, il rispetto delle semplici ma fondamentali regole di igiene del sonno e un buon sistema letto sono alla base della prevenzione dell’insonnia, ma vedremo nei prossimi appuntamenti molti altri importanti suggerimenti per affrontarla e combatterla.

Dottoressa Sara Marelli
Esperto del Sonno Dorelan

Primo contest #emozionidorelan: la parola al vincitore!

0

Oggi abbiamo il piacere di portarvi in Puglia, a conoscere il Rivenditore Dorelan che si è aggiudicato il primo posto del contest #emozionidorelan!
E’ il sig. Spedito Rubino, titolare di due punti vendita dedicati al benessere del riposo: il negozio King Relax di Putignano, di recente apertura, e quello di Martina Franca, dove lo incontriamo.
Dal suo profilo Facebook, il sig. Rubino ha pubblicato sulla FanPage Dorelan l’immagine più amata e più votata dai nostri Fan!

Buongiorno e, innanzitutto, complimenti per questa meritata vittoria!

Buongiorno a voi e benvenuti nel mio negozio.
Vi ringrazio per la bella opportunità che ci avete offerto con l’animazione #emozionidorelan!

Grazie a te per aver partecipato con entusiasmo… L’animazione sulla FanPage Dorelan ha avuto una durata complessiva di un mese, e tu hai pubblicato ben 6 foto: sei davvero un appassionato!

Ho voluto cogliere al meglio questa occasione ed ho scelto immagini sicuramente diverse tra loro, ma con un tema comune: il sogno.
Nelle foto, infatti, ho cercato di rappresentare le emozioni attraverso il sogno del viaggio, della famiglia e dello sport… e nella prima foto che ho pubblicato non poteva mancare un letto Dorelan che amo molto: il Pebble!
E’ stata l’immagine che ha ricevuto più like, grazie ai Fan della pagina Dorelan ma soprattutto ai miei contatti: sul mio profilo, sulle FanPage e sul sito web dei negozi, all’interno di un gruppo dedicato su Facebook che gestisco da quasi un anno.

Secondo la tua esperienza, quanto è importante oggi il mondo del web (Internet, siti, blog, Facebook e altri social network) nel tuo settore?

Moltissimo! Nel mio caso si tratta di un impegno praticamente quotidiano… Pubblico frequentemente contenuti sul sonno e condivido i post e gli articoli che ritengo interessanti. Il web è una fonte di informazione praticamente inesauribile!

Pensi che Internet stia contribuendo a diffondere sempre più una maggiore “cultura del benessere del sonno”?

Sicuramente Internet è molto importante per la diffusione delle informazioni e per ‘educare’ al benessere del sonno. C’è un’attenzione davvero notevole a queste tematiche: i contenuti più apprezzati dai miei contatti sono proprio quelli che riguardano la salute e tutti i suggerimenti per riposare meglio.
E’ sempre maggiore la consapevolezza che dormire bene aiuta a vivere meglio!

I Clienti che entrano presso il tuo Punto vendita si sono già informati in Internet sui prodotti e sui loro vantaggi prima di decidere quale sistema letto acquistare?

Molto spesso le persone si informano, cercano di orientarsi tra i prodotti offerti, che sono sempre più numerosi e differenziati, e magari arrivano in negozio già con una loro opinione.
A differenza di qualche anno fa, hanno modo di leggere giudizi e testimonianze anche di persone che non conoscono: la condivisione in rete ha in parte sostituito, ed amplificato, il passaparola, che non è più limitato alla cerchia dei familiari e degli amici.
Ma durante la prova e al momento della scelta solitamente si lasciano guidare… il ruolo del Consulente rimane quindi sempre fondamentale.

Da Esperto del Riposo come ti comporti con i Clienti?

I Clienti non sono tutti uguali, né sul web né di persona: cerco di capire come sono soliti dormire e se hanno problematiche particolari, facendo domande ma soprattutto ascoltandoli. E cerco sempre di farli sentire a proprio agio, in particolare durante la prova dei vari modelli di materassi che abbiamo individuato insieme.
Per questo nei miei negozi ho creato un ambiente accogliente e piacevole, in cui le persone si possano rilassare e possano iniziare a sognare.

Quali sono le emozioni e le sensazioni che il Brand Dorelan risveglia in te e nei tuoi Clienti?
Perché hai scelto di diventare rivenditore ufficiale della nostra Azienda?

Al momento dell’acquisto i Clienti sono attenti all’eleganza, al design, e indubbiamente anche al prezzo, ma per il loro benessere sono soprattutto alla ricerca della qualità. Da circa un anno ho scelto di diventare rivenditore Dorelan perché desidero garantire alle persone il miglior riposo possibile, e questa Azienda offre l’affidabilità e l’eccellenza che i miei Clienti ricercano!

Quali sono i plus che, secondo te, differenziano i prodotti Dorelan e perché consiglieresti Dorelan ad un Cliente che deve acquistare un nuovo materasso?

Dorelan offre una collezione di prodotti straordinari, come i materassi in Myform Memory e quelli a molle indipendenti Twin System: questo è possibile grazie alla ricerca e alla continua innovazione sui materiali che caratterizzano l’Azienda. Ma oltre gli aspetti tecnici ci sono la creatività e la passione, indispensabili per realizzare prodotti assolutamente confortevoli e davvero belli!

Ringraziamo moltissimo il sig. Rubino per la calorosa accoglienza e per l’entusiasmo con cui si è messo in gioco e ci complimentiamo ancora una volta con lui, da parte di tutta la nostra Community, per la splendida vittoria nel primo contest Dorelan 2.0!

… Sei curioso di partecipare anche tu alla nostra prossima animazione?
Tieni d’occhio la FanPage Facebook Dorelan, sono in arrivo tante novità!

Scopri il nuovo Nube Comfort-Suite Soft!

0


Nella nuova collezione di materassi Dorelan in Myform Progress brilla una stella dalle eccezionali proprietà: è il Nube Comfort-Suite Soft, che saprà regalare ai tuoi sogni un comfort eccellente ed un morbidissimo abbraccio, delicato e avvolgente!

Grazie al suo sostegno leggero ma preciso, ad un cuore in cui lavorano in sinergia ben 4 differenti tipi di Myform, ed al prezioso e morbidissimo rivestimento imbottito Comfort-Suite, distendersi su Nube Comfort-Suite Soft significa sperimentare l’incontro perfetto fra un sostegno ergonomico, elastico e progressivo e una deliziosa sensazione di comfort e sofficissima accoglienza…

Scopriamolo insieme!

blog_NUBE_CS_caratteristiche

IL “CUORE”

Materiale ad altissima innovazione tecnologica, il Myform Progress nasce dai laboratori di ricerca Dorelan per offrire al corpo il massimo dell’ergonomia e del comfort di riposo.

Nel cuore di Nube Comfort-Suite Soft  lavorano in sinergia ben 4 differenti tipi di Myform:

- Myform Memory Air – Myform Memory – Myform Extension – Myform Air

- Il Myform Extension (nella parte centrale), conferisce al materasso la sua ineguagliabile ERGONOMIA e costante ELASTICITÀ.

- Il Myform Air (sul lato estivo) è un materiale caratterizzato da una particolare struttura a cellule aperte, ampie e numerose, che rendono il materasso particolarmente TRASPIRANTE, FRESCO e ASCIUTTO.

- Il Myform Memory Air ed il Myform Memory (sul lato invernale del materasso) aggiungono ai benefici del Myform Air (ottima traspirazione e igiene) tutto il comfort del Memory, in grado di modificare la propria forma modellandosi perfettamente alle curvature del corpo, per accoglierlo in un abbraccio sempre MORBIDISSIMO.

Grazie a speciali sagomature anatomiche ed all’alternanza di 7 Zone a portanze differenti nelle diverse sezioni della lastra, inoltre, Nube Comfort-Suite Soft offre un SOSTEGNO PERSONALIZZATO ad ogni zona del nostro corpo, rispettandone l’ERGONOMIA e consentendo alla colonna vertebrale di mantenere sempre la sua naturale curvatura!

IL “RIVESTIMENTO”

Il “cuore” di Nube Comfort-Suite Soft è racchiuso in un esclusivo rivestimento, creato per esaltarne le caratteristiche di comfort ed accoglienza. È il rivestimento “Comfort-Suite” reso prezioso da un ricco e morbidissimo strato imbottito posto su entrambe le superfici del materasso, per regalare ogni notte al tuo corpo un COMFORT di riposo davvero INEGUAGLIABILE!

La fascia laterale del Rivestimento Comfort-Suite è in tessuto tridimensionale Respiro, che favorisce una costante AERAZIONE ed una perfetta TRASPIRAZIONE del materasso.
Il Rivestimento è inoltre completamente sfoderabile e lavabile, per una più semplice manutenzione e per garantire sempre una PERFETTA IGIENE dell’intero materasso.

Per offrirti il massimo della personalizzazione, infine, puoi scegliere di rivestire il tuo Nube Comfort-Suite Soft con ben tre tipologie di fodere differenti: la Fodera Myform Memory, se desideri il massimo del comfort, la Fodera Naturlife, fresca, accogliente e naturale, oppure la Fodera Fibersan, anallergica e traspirante.

Curioso di provare il comfort ineguagliabile del nuovo Nube Comfort-Suite Soft?
Ti aspettiamo presso i Rivenditori Dorelan per una prova senza alcun impegno!